Chi ha inventato il poker: La storia del gioco

I giochi di carte sono stati fino ad oggi un ottimo modo per passare il tempo per migliaia di anni. Questi giochi sono stati inventati in Cina alla fine del X secolo e sono poi arrivati in Europa nel 1360. Uno dei giochi di carte più antichi era chiamato “gioco della foglia”.

Dalla nascita del mazzo di 52 carte, sono nati diversi giochi da tavolo da casinò:

  • Solitario
  • Teenpatti
  • Blackjack
  • Patience

Per secoli si è giocato a poker e lo si fa ancora oggi, quando la sua popolarità è più alta che mai. Oggi i giocatori professionisti e dilettanti giocano a poker sia nei casinò tradizionali che nei NetBet casino online con bonus.

Scopriamo di più su questo popolare gioco di carte da casinò su cui la gente ama scommettere.

Da quanto tempo esiste il poker?

Si ritiene che il poker sia stato creato in America nel 1800, sulla base del gioco Poque, portato a New Orleans da commercianti e marinai francesi. Inoltre, esisteva il gioco britannico chiamato Brag, un derivato di un gioco di bluff popolare tedesco che fu importato in America da mercanti e coloni. Il Brag influenzò le prime personalizzazioni del poker, che veniva giocato con un mazzo di 20 carte.

Più tardi, a metà del 1800, il poker a cinque carte si evolse in un gioco di estrazione. Il mazzo di 20 carte fu ampliato a 52 carte. Per aumentare l’eccitazione, fu aggiunto un ulteriore giro di puntate. Per la prima volta, la classifica delle mani includeva cinque carte dello stesso seme, il che fu chiamato “colore”. Negli anni Settanta del XIX secolo, alla classifica delle mani fu aggiunta anche la “scala”, che comprendeva cinque carte in sequenza.

Il poker oggi

Il poker non è cambiato negli ultimi 100 anni. I mazzi e le regole sono diventati standard. Tuttavia, il livello di popolarità dei giochi è cambiato nel corso degli anni. Ma alla fine l’obiettivo è rimasto lo stesso: realizzare la migliore mano di poker a cinque carte possibile o, in caso contrario, cercare di bluffare per vincere la scommessa.

Una delle pietre miliari più significative è stata l’introduzione del Texas Hold’em Poker. Questo gioco fu rivoluzionato e permise a un massimo di 10 giocatori di giocare in una singola mano con solo due carte coperte e cinque carte comuni. Così, dall’originaria estrazione a cinque carte che tutti giocavano, si passò a due carte in mano e altre cinque sul tavolo.

I progressi della tecnologia informatica alla fine del XX secolo hanno fatto esplodere il poker sulla scena internazionale con l’introduzione dei siti di poker online. Per la prima volta i giocatori possono dedicarsi al gioco d’azzardo virtuale senza uscire di casa. Con il miglioramento della tecnologia, i giocatori possono giocare da qualsiasi luogo con i loro dispositivi mobili, laptop o tablet.

Quante persone giocano a Pokies oggi?

Le World Series of Poker stimano che 100 milioni di persone giochino a poker online, di cui oltre 60 milioni negli Stati Uniti. Questo fa del poker uno dei giochi più popolari oggi, sia che si giochi online che in locali commerciali. Quando si tratta di giocare a poker online, è necessario comprendere le regole e il concetto di gioco. È molto diverso dal giocare alle pokies online o da altri giochi nei siti di casinò online. Anche se giocare alle migliori pokies online è tra le scelte di scommessa più gettonate dai giocatori, non è sicuramente un gioco tradizionale come il poker. I giocatori tendono a giocare ai pokies online come forma di intrattenimento e per passare il tempo, mentre i giocatori di poker tendono a scommettere professionalmente e persino a competere in tornei.  

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *