Come restituire merci difettose: conosci i tuoi diritti e ottieni il tuo denaro indietro

Perché hai sempre quello rotto? Non c’è niente di più straziante che aprire quella nuova Xbox, solo per farla avviare sullo schermo nero della morte. E adesso? Non sei responsabile per i difetti sui beni che acquisti, quindi come puoi riavere i tuoi soldi?

Fortunatamente, è possibile ottenere il rimborso in contanti o un prodotto sostitutivo dal rivenditore fornitore. Nella maggior parte dei casi, avrai bisogno di una prova di acquisto, ma non dovresti avere problemi con il rimborso.

Tuttavia, è una buona strategia per comprendere i tuoi diritti di consumatore. Se un rivenditore decide di argomentare la tua causa per un rimborso, conoscere i tuoi diritti di consumatore ti aiuterà a orientarti nella situazione. Abbiamo messo insieme questo articolo per darti tutto ciò che devi sapere sulla restituzione di merci difettose.

Spiegazione delle politiche di restituzione e rimborso

La politica di restituzione e rimborso di un rivenditore informerà i clienti sui termini e le condizioni relativi alla restituzione delle merci. Nella maggior parte dei casi, il rivenditore elencherà i suoi termini e condizioni su ogni contratto di vendita, ad esempio, fino alla ricevuta o alla fattura.

Le polizze coprono i tempi di restituzione della merce, i costi relativi a rimborsi e cambi e i requisiti del cliente per il rimborso o la sostituzione della merce. La politica spiegherà anche chiaramente se il cliente se il rimborso è credito del negozio o la restituzione del prezzo di acquisto al cliente.

Le politiche di rimborso e restituzione sono anche termini e condizioni sui contratti di vendita, oppure possono avere una pagina separata a parte. Alcuni rivenditori big-box lasciano una copia fisica della politica di restituzione sul muro al momento del pagamento e le compagnie di spedizione possono spedire la polizza con i documenti di spedizione.

La maggior parte dei rivenditori avrà una pagina sul proprio sito web dedicata ai rimborsi e alla politica di restituzione. I rivenditori online amano anche elencare la loro politica di resi e rimborsi come FAQ sul sito. Nessuna legislazione degli Stati Uniti richiede ai negozi di gestire resi e rimborsi secondo uno standard coerente. Di conseguenza, il rivenditore ha il diritto di scegliere una politica di rimborso limitata o generosa.

Amazon è un esempio di fornitura ai clienti di una generosa politica di rimborso. A causa della presenza dominante di Amazon nel settore della vendita al dettaglio, molti altri rivenditori hanno seguito l’esempio, offrendo anche una generosa politica di resi e rimborsi.

Leggi sulla restituzione e il rimborso per Stato

Senza leggi federali che delineano le politiche di rimborso e restituzione, è necessario prestare attenzione prima di premere il grilletto su qualsiasi acquisto. Alcuni stati hanno una legislazione indipendente in materia di rimborso e restituzione a livello statale, costringendo i rivenditori a conformarsi.

Attualmente, 14 stati hanno leggi riguardanti le politiche di rimborso e restituzione. Alcuni regolamenti limitano i termini e le condizioni dei rimborsi e tornano alla cancellazione per le transazioni, come i prodotti digitali e le prenotazioni alberghiere. Altre leggi si concentrano maggiormente sul rivenditore che rende il cliente consapevole della politica di rimborsi e resi quando entra o esce dal negozio.

Mentre nessuna legge statale degli Stati Uniti richiede una politica di restituzione e rimborso, i rivenditori devono rendere i loro rimborsi e la politica di restituzione ben visibili sul suo sito Web e sulle sue vetrine. Ecco i 14 stati che emettono leggi relative ai rimborsi e alle politiche di restituzione. Controlla l’elenco per comprendere i tuoi diritti di consumatore in questi stati specifici.

Leggi sui consumatori della California

Le leggi sui consumatori della California riguardano i requisiti per i rimborsi e le politiche di restituzione che potresti non aspettarti. Secondo la sezione 1723 del codice civile, lo stato richiede ai rivenditori di pubblicare politiche di rimborso se contiene specifiche uniche.

I consumatori si aspettano che i rivenditori statunitensi offrano un credito completo o un rimborso in contanti o uno scambio del prodotto difettoso. Alcuni consumatori potrebbero richiedere una combinazione di entrambe le politiche se restituiscono più articoli.

Pertanto, se i termini e le condizioni del rivenditore relativi a rimborsi e resi sono diversi da queste aspettative comuni, il rivenditore deve informarti di questi termini prima dell’acquisto.

La legge stabilisce che i rivenditori devono mostrarti le loro condizioni di rimborso e restituzione al momento dell’ingresso nel negozio e del check-out con il tuo acquisto. I rivenditori devono mostrarti chiaramente i seguenti termini.

  • Il tempo che hai per effettuare un rimborso, un credito o uno scambio.
  • Se un negozio offre credito, rimborso in contanti o scambio per l’intero prezzo di acquisto.
  • Tutta la merce in negozio coperta dalla polizza.
  • I termini e le condizioni per un credito, un rimborso o uno scambio.

I rivenditori devono anche elencare e condizioni speciali, come la restituzione dell’articolo con una ricevuta di cassa e l’imballaggio originale. Ci sono alcune eccezioni alla politica relativa agli articoli deperibili e agli articoli venduti senza imballaggio originale o scambi che non possono verificarsi a causa di motivi di salute e sicurezza.

Leggi sui consumatori del Connecticut

La legge statale del Connecticut consente ai rivenditori di impostare le loro politiche di rimborso e restituzione. L’unica legge applicata dallo stato è che i rivenditori devono rendere disponibili i loro termini e condizioni della procedura in un luogo ben visibile, online o in negozio.

Se il rivenditore non ti mostra i termini e le condizioni, hai diritto a un rimborso completo. Tuttavia, dovrai comunque fornire il tuo originale; prova di acquisto, così come la confezione originale, ove applicabile.

La legge sui consumatori del Connecticut non si applica a piante, prodotti deperibili, beni personalizzati e articoli usati. La merce offerta nelle vendite di liquidazione o in sconto non rientra in queste esenzioni.

Florida

La legge sui consumatori in Florida richiede che tutti i rivenditori che non offrono rimborsi o politiche di restituzione debbano indicarlo chiaramente prima di entrare in un punto vendita al dettaglio o online. Se il rivenditore non ti presenta in modo evidente i termini e le condizioni dei rimborsi, la legge stabilisce che hai diritto a un rimborso completo entro 7 giorni dall’acquisto.

Hawaii

I rivenditori hawaiani hanno quattro modelli di rimborso con cui lavorare quando vendono merci.

  • Nessun rimborso memorizza credito o scambio.
  • Un credito del negozio o solo scambi.
  • Rimborsi o solo credito del negozio.
  • Solo rimborsi.

Qualunque sia il modello utilizzato dal rivenditore, devono renderti consapevole. Il rivenditore deve pubblicare in modo ben visibile i termini e le condizioni della politica quando si entra nel negozio o quando si esce, o online. I rivenditori devono informarti di qualsiasi finestra di restituzione inferiore a 60 giorni e devono anche menzionare categorie di merci esenti dalla polizza.

Se non utilizzi il credito del negozio entro 30 giorni, hai diritto a un rimborso completo in contanti. Questo rimborso è possibile a condizione che il rivenditore non abbia una politica contro questo e ti abbia reso evidentemente consapevole. Tutto il credito del negozio è valido per un minimo di 2 anni.

Se l’azienda non invia la sua politica di resi e rimborsi a te, puoi restituire la merce entro 60 giorni per un rimborso completo in contanti.

New Jersey

Se vivi nel New Jersey, i rivenditori devono pubblicare una copia dei termini e delle condizioni relativi a rimborsi e resi. Il rivenditore deve rendere visibili queste condizioni quando entri e esci da un negozio o online.

Se il rivenditore non pubblica i suoi termini e condizioni, hai il diritto di richiedere un rimborso, uno scambio o un credito di negozio entro 20 giorni dall’acquisto. La politica deve anche contenere e termini e condizioni specifici relativi alle esenzioni alla procedura. Il rivenditore deve anche fornire indicazioni chiare su come emettere rimborsi, come in contanti, scambi o credito del negozio.

New York

La legge sui consumatori di New York stabilisce che tutti i rivenditori devono pubblicare in modo evidente le politiche di rimborso e restituzione in negozio o online. Se il rivenditore non mostra la sua politica di rimborso e restituzione, hai il diritto di restituire la merce entro 30 giorni dall’acquisto.

Resi negli altri Stati

Altri stati non hanno una legislazione ufficiale in materia di rimborsi e politiche di restituzione. Tuttavia, la stragrande maggioranza dei negozi e dei rivenditori online preferisce ancora fornire ai consumatori queste politiche. Se vivi in uno degli stati al di fuori di quelli sopra menzionati, verifica con il tuo rivenditore la politica di restituzione e rimborso prima di finalizzare l’acquisto.

Disposizioni sulla politica di restituzione e rimborso

Ogni rivenditore ha disposizioni che circondano la sua politica di restituzione e rimborso. Queste disposizioni sono in vigore per proteggere il rivenditore, non il consumatore. Pertanto, è necessario essere a conoscenza dei seguenti termini e condizioni nella politica di rimborsi e resi prima di effettuare l’acquisto.

Il costo del reso

Il costo del reso dipende quasi sempre da te come consumatore. Il rivenditore può richiedere di visitare fisicamente un negozio o un reparto resi per avviare la procedura. In caso contrario, il rivenditore potrebbe anche chiederti di coprire i costi di spedizione delle merci ai suoi magazzini.

Alcuni negozi possono anche applicare una commissione di rifornimento o gestione del 5% del valore della merce restituita. Occasionalmente, il rivenditore può offrire anche una scala mobile per i costi del reso. Altri rivenditori possono anche incentivarti a prendere un credito di scambio o di negozio per l’articolo. Questi rivenditori possono coprire le spese di spedizione del reso se si decide di andare con uno scambio o un credito.

Tempi di restituzione

I rivenditori limitano i tempi di restituzione per proteggere la propria attività. I rivenditori mettono in atto queste politiche per prevenire le frodi dei consumatori. Ad esempio, le persone che comprano vestiti, li indossano una volta e poi li restituiscono stanno commettendo quella che è nota come “frode del guardaroba”. Altri clienti possono acquistare videogiochi, portarli a casa e scrivere il disco, quindi tornare quindi per uno scambio come un modo gratuito per ottenere un gioco.

La maggior parte dei rivenditori ha un intervallo di tempo compreso tra 30 e 90 giorni per la restituzione delle merci. Pertanto, è necessario controllare la politica di restituzione per ulteriori informazioni sulla tempistica specifica per il proprio stato per quanto riguarda l’acquisto.

Tipi di rimborso

I rivenditori offrono rimborsi e resi con politiche diverse. Nella maggior parte dei casi, il rivenditore offrirà una delle tre opzioni;

  • Rimborso in contanti.
  • Credito del negozio.
  • Rimpiazzo.

Alcuni negozi possono limitare uno dei tipi di rimborso o possono incentivarti a prendere credito o un prodotto sostitutivo. Questa strategia li aiuta a mantenere i tuoi soldi nella loro attività, quindi sono disposti a fare tutto il necessario per impedire un rimborso in contanti.

Termini e condizioni di reso

La legge non specifica che i rivenditori devono avere una politica di rimborso e restituzione. Allo stesso modo, non esiste una legge che impedisca ai rivenditori di scrivere qualsiasi politica di restituzione e rimborso che preferiscono. La maggior parte dei rivenditori intratterrà il rimborso solo se si dispone della prova di acquisto originale e si restituisce la merce con la confezione originale.

Tuttavia, i rivenditori sono disposti a giocare, indipendentemente dal tuo stato. I rivenditori stanno sentendo gli effetti di un’economia in ritardo e l’ultima cosa di cui hanno bisogno è sconvolgere i loro clienti. Pertanto, la maggior parte dei rivenditori consentirà un ritorno di successo delle merci senza problemi.

Tuttavia, è necessario fare attenzione quando si acquista in boutique e rivenditori online di nicchia specializzati. Queste società potrebbero non avere il flusso di cassa per fornire una politica di restituzione. Pertanto, assicurati di leggere i termini e le condizioni del rivenditore sul suo sito Web prima di impegnarti in qualsiasi acquisto.

Alcuni rivenditori potrebbero avere politiche specifiche impostate su resi e rimborsi per particolari merci. Un esempio alimentare di questa pratica è con i prodotti elettronici. Quando acquisti un nuovo televisore, il rivenditore può aprire la confezione e testarla di fronte a te per assicurarti che funzioni.

Se danneggi lo schermo sulla strada di casa in auto, non sono responsabili per la restituzione della merce e dovrai invece risolvere un reclamo con il produttore.

Wrapping Up – Conosci i tuoi diritti di consumatore

A questo punto, dovresti avere una chiara indicazione dei tuoi diritti di consumatore. La prossima volta che un rivenditore sta cercando di disturbarti, controlla la loro politica di resi e rimborsi. A volte, i manager si affidano a una quota di non ritorno per guadagnare un bonus dalla direzione. Potrebbero cercare di convincerti che non offrono resi o rimborsi.

È per questo motivo che è fondamentale controllare la politica di rimborso e restituzione del negozio prima di effettuare l’acquisto. Se stai acquistando un nuovo televisore da un piccolo negozio di elettronica, fai attenzione a qualsiasi affare troppo bello per essere vero e impedisci al rivenditore di approfittarsi di te.

È sempre una scelta migliore fare acquisti con un rivenditore di cui ti puoi fidare. I rivenditori online come Amazon forniscono un ambiente di acquisto sicuro per tutti i consumatori e coprono eventuali resi e rimborsi senza problemi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *