Napoli: colpi di pistola alla testa. Uccisi marito e moglie e gettati in scarpata

E’ stata una soffiata a far scoprire alle forze dell’ordine i cadaveri di un uomo ed una donna gettati a 20 metri di profondità in una scarpata. Il fatto di cronaca si è verificato ieri a Giugliano in provincia di Napoli.

Ad essere uccisi con dei colpi di pistola alla testa sono stati Luigi Simeone e Immacolata Assisi, rispettivamente marito e moglie. L’uomo faceva il tassinaro utilizzando una regolare licenza. E proprio il suo taxi è stato ritrovato non troppo lontano dalla scarpata. La scientifica avrebbe ritrovato tracce di sangue al suo interno e le starebbe analizzando.

Gli inquirenti hanno immediatamente scartato l’ipotesi di suicidio-omicidio, focalizzando la loro attenzione su di un possibile giro di usura. La coppia è risultata essere incensurata.

About Fabio Adornetto
Esperto ed Appassionato di calcio , web writer con lunga esperienza a seguire le notizie in tempo reale fornisce contenuti che i visitatori apprezzano tantissimo
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti